Glutammina per il recupero muscolare: tutto quello che c’è da sapere

 

Cos’è la glutammina

La glutammina è un cosiddetto aminoacido non essenziale, e rappresenta i 2/3 degli aminoacidi presenti nella muscolatura del corpo umano. La sua funzione principale è quella di formare le proteine, ed è un elemento essenziale per:

  • la forza,
  • la resistenza e
  • il recupero muscolare.

Sebbene venga prodotta in modo naturale dal nostro organismo e sia facilmente disponibile in alcuni alimenti (carne rossa, uova, riso, tofu), in alcune circostanze particolari il corpo potrebbe non essere in grado di produrne la giusta quantità di cui ha bisogno. Questo succede in diversi casi, quando ad esempio, si è sotto tensione a causa di un’intensa attività fisica, di malattie o incidenti.

Cosa succede durante l’allenamento?

Ma perché un elevato sforzo fisico e muscolare necessita di un apporto di glutammina? Cosa succede al nostro corpo durante gli allenamenti muscolari? Vediamo meglio come si lega la massa muscolare con la glutammina. In una prima fase di importante allenamento fisico succede questo: la glutammina nel sangue diminuisce. Di conseguenza, per compensare la perdita, i muscoli iniziano a sintetizzare nuova glutammina da altri aminoacidi, e questo porta all’esaurimento di questi ultimi. Alla fine, la glutammina sintetizzata passa nel sangue, provocandone una carenza muscolare.

Tutto questo porta l’organismo verso uno stato di catabolismo muscolare, dovuto a una diminuzione di glutammina e di aminoacidi serviti per l’attività fisica. Tecnicamente è il processo di smantellamento delle proteine dai muscoli allo scopo di produrre energia. Tra le cause principali, oltre alla malnutrizione, all’alcolismo, ad alcune malattie croniche, troviamo l’attività sportiva non supportata da una corretta alimentazione.

Sport e glutammina

In alcuni sport, come ad esempio, la maratona, la marcia, e il triathlon, il catabolismo muscolare, può presentarsi anche quando si segue un’alimentazione corretta e un riposo adeguato. Questo perché i muscoli più a rischio, ovvero le gambe, sono proprio quelli più utilizzati nella specifica pratica sportiva (come, ad esempio, nel ciclismo e nel body building). E’ per questo che esistono degli integratori di glutammina pensati per uno sport specifico. I ciclisti, quindi, devono seguire un regime alimentare che tenga presente anche il tipo di attività che svolgono.

Effetti collaterali

La glutammina raramente provoca effetti collaterali, ciononostante, prima di iniziare ad assumere questo integratore dovresti sentire il parere di uno specialista che te ne consigli la somministrazione, e ti indichi anche le dosi. Inoltre, se soffri di malattie epatiche o renali, se sei una donna incinta o stai allattando, dovresti rivolgerti al medico prima di assumere questo integratore.


Sono appassionata di cucina e delle preparazioni di piatti originarie dalle varie parti del mondo. Mi piace informarmi su tutto ciò che riguarda il mondo dell’alimentazione e degli integratori alimentari.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it